Ogni giorno è il giorno della Terra

Il 22 aprile si è celebrata la Giornata della Terra (Earth Day). Quest’anno è il suo 50° compleanno, era infatti il 22 aprile del 1970 quando è nata questa giornata. Anche per Agricom il 1970 è un anno importante, è infatti nato il suo fondatore e Amministratore: Giorgio Daniel.

Sicuramente i primi anni 70 sono stati cruciali nella storia della sensibilità verso i problemi della qualità ambientale – nel 1972 grazie alla pubblicazione del famoso libro “I limiti dello sviluppo” – si “scoprì” che le risorse non sono inesauribili ed infinite. Da quella data si cominciò a distinguere tra crescita e sviluppo, fino alla discussione nel 1987 quando Nazioni Unite concordarono che lo sviluppo doveva essere “sostenibile” (Rapporto Brundtland, 1987). 

Per definizione, in Agricom crediamo che non basta un giorno per ricordare un pianeta afflitto da problemi sociali, economici, e non ultimo ambientali. Per questo, oltre ad aver fatto dell’economia circolare il nostro mantra, abbiamo creato il progetto ZOE e ci siamo impegnati a promuove la biodiversità ogni giorno.

Mai come ora tutti possiamo capire che piccole azioni semplici ed efficaci – come un angolo di prato polifita – possono creare cambiamenti significativi. A Marzo, insieme a Chloe Farming Consultant abbiamo creato un miscuglio di essenze da piantare in piccole e grandi aree, lo abbiamo chiamato Miscuglio Piave. Presto sarà disponibile ai nostri clienti e fornitori e presso un Consorzio Agrario. Ogni azienda potrà unirsi a noi e aiutare i nostri impollinatori che lottano per la sopravvivenza. L’unione dei nostri sforzi farà la differenza!

Con il progetto ZOE vogliamo contribuire all’Obiettivo dello Sviluppo Sostenibile SDG 15 – “Vita sulla Terra” delle Nazioni Unite.